SAD BUT TRUE

C'E' UN DIAVOLO IN NOI. Sad But True è, con Enter Sandman, un altro classico dei Metallica tratto dal Black Album. una cantilena maciullante che racconta una storia ambigua, e si presta a differenti interpretazioni. La metafora più interessante deriva da un piccolo trattato di psicanalisi secondo il quale noi possiamo essere, a volte, i peggiori nemici di noi stessi. In ognuno c'è un lato malvagio pronto a prendere il sopravvento e manovrarci con cinismo amorale verso gesti spregevoli. E' anche vero che chiunque purtroppo ha una maschera calata sul volto diversa a seconda delle persone e delle situazioni in cui si trova ad agire, e se spesso ciò è innocuo, altre volte può rendere le persone animali falsi e biechi davvero schifosi! La song è stata ispirata da un film (Magic, 1978) tratto da un romanzo in cui la marionetta forca si ribellava al suo prestigiatore ventriloquo Corky, spingendolo a due delitti prima di portarlo al suicidio. Lo sdoppiamento di personalità, come è accaduto a Corky, ci porta dunque a compiere atti impensabili dei quali noi saremo i primi a pagare. Strano, ma triste: è anche la battuta spesso ripetuta da Forca. L'ultima interpretazione riguarda il ritratto di un uomo posseduto dall'alcool, che pur avvertendo le minaccie del suo incubo -impersonificato appunto nell'alcool- non riesce a sfuggirne.
SAD BUT TRUE
Hey I'm your life I'm the one who takes you there Hey I'm your life I'm the one who cares They They betray I'm your only true friend now They They'll betray I'm forever there I'm your dream, make you real I'm your eyes when you must steal I'm your pain when you can't feel Sad but true I'm your dream, mind astray I'm your eyes while you're away I'm your pain while you repay You know it's sad but true You You're my mask You're my cover, my shelter You You're my mask You're the one who's blamed Do Do my work Do my dirty work, scapegoat Do Do my deeds For you're the one who's shamed I'm your dream I'm your eyes I'm your pain You know it's sad but true Hate I'm your hate I'm your hate when you want love Pay Pay the price Pay, for nothing's fair Hey I'm your life I'm the one who took you here Hey I'm your life And I no longer care I'm your dream, make you real I'm your eyes when you must steal I'm your pain when you can't feel Sad but true I'm your truth, telling lies I'm your reasoned alibis I'm inside, open your eyes I'm you Sad but true.
TRISTE MA VERO
Hey Sono la tua vita, sono chi ti conduce là; hey sono la tua vita, sono quello a cui importa. Loro tradiscono, io sono il tuo unico vero amico adesso; loro tradiranno, io sono per sempre lì, sono il tuo sogno, ti rendo reale, sono i tuoi occhi quando devi rubare, sono il tuo dolore quando non puoi sentire; triste ma vero, sono il tuo sogno, mente smarrita, sono i tuoi occhi mentre sei via, sono il tuo dolore mentre ripaghi. Sai che è triste ma vero, tu Sei la mia maschera, sei la mia copertura, il mio riparo, tu sei la mia maschera, sei quello che è incolpato. Fai, fai il mio lavoro, fai il mio lavoro sporco, capro espiatorio, fai, fai le mie azioni perché sei quello che è disonorato; odio, sono il tuo odio, sono il tuo odio quando vuoi amore, paga, paga il prezzo, paga, perché niente è giusto. Hey, sono la tua vita, sono quello che ti ha portato qui, sono la tua vita e non mi importa più, sono il tuo sogno, ti rendo reale, sono i tuoi occhi quando devi rubare, sono il tuo dolore quando non puoi sentire. Triste ma vero, sono la tua verità, dicendo bugie, sono il tuo alibi ragionato, sono dentro te, apri gli occhi, sono te: triste ma vero.
QUESTO MONDO è FALSITA'

UNA SOCIETA' PREDEFINITA. Conformarsi alla società, fingere di integrarsi e stare bene con tutti, essere allegri e in gamba, non apparire troppo sensibili e generosi, raccontare in giro di essere felici. Sono i comandamenti fondamentali del bravo standardizzato, di chi vuole autoconvincersi di vivere bene la sua vita ma anche di chi lo crede per davvero, totalmente accecato dai dogmi imposti da una società incentrata sull'apparire, sull'accumulare 'cose' e sul guardare con sospetto alle persone troppo buone, ai legami troppo forti. C'è chi l'ha provato sulla propria pelle, e si è visto accusato di aver voluto troppo bene ad altre persone. Non perchè i destinatari di questo bene non lo abbiano recepito, e sta qui la cosa allarmante, ma perchè chi stava loro intorno percepiva questo legame speciale come qualcosa di innaturale, morboso, da mettere al bando. In un mondo che va di corsa e non contempla l'amore puro e fine a se stesso, anche un'amicizia fortissima può venire vista come minaccia, come scandalo. C'è chi si adopera per distruggere i legami troppo forti, in questo mondo di merda. Sappiatelo. Triste ma vero, la razza umana è una feccia che non merita rispetto. Pochissimi quelli che sanno dare un senso alla propria vita e al proprio cuore, che sanno respirare attraverso i propri sentimenti e attraverso i sorrisi degli altri. Non è la mera constatazione del solito metallaro che si chiude alla massa, non è l'ennesima mania di persecuzione. E' la verità, triste ma vera.

Nessun commento: