MY APOCALYPSE

APOCALISSE THRASH. Finale roboante per Death Magnetic: un pezzo tiratissimo ed infervorato da riff velocissimi e ritmiche devastanti, in piena linea col ritorno al thrash ottantiano tanto atteso da fans e critica. Il testo è concitato e sfrenato quanto la canzone; il senso è poco chiaro, ancora una volta, e conferma l'attitudine delle tracce finali disco: testi spesso e volentieri apocalittici e pieni di visioni cruente e teatrali, ma prive di contenuti davvero profondi. In questo, i Metallica sembrano essere tornati ai tempi di Kill'Em All, almeno per quanto concerne queste tracce: versi insanguinati di violenza fine a sè stessa, visioni di morte, piogge di fuoco, carni lacerate. Con molta probabilità ci sono anche dei riferimenti intimi da parte di James Hetfield, relativi alle sue 'apocalissi' personali: certo, le vicende legate ai guai con l'alcool, ma non solo, o non necessariamente; in queste righe si avverte la quotidiana sofferenza a cui siamo sottoposti ogni giorno, in un cammino -la vita- irto di ostacoli, problemi, demoni e tiranni, paure, spaventi e continue battaglie per la sopravvivenza.
MY APOCALYPSE
Claustrophobic Crawl out of this skin Hard explosive Reaching for that pin Feel thy name extermination Desecrating, Hail of FireSo we cross that line Into the crypt Total eclipse Suffer unto my apocalypse!Deadly vision Prophecy revealed Death magnetic Pulling closer stillFeel thy name annihilation Desolating, Hail of Fire Crushing metal, Ripping Skin Tossing body mannequin Spilling Blood, Bleeding Gas Mangle flesh, Snapping spine Dripping bloody valentine Shattered face, spitting glass Split apart Split apart Split apart Split Spit it out!What makes me drift a litter bit closer Dead man takes the steering wheel What makes me know it's time to cross over Words you repeat until I feelSee through the skin the bones they all rattle Future and past they disagree Flesh falls away the bones they all shatter I start to see the end in meSee the end in me Claustrophobic Climb out of this skin Hard explosive Waiting for that pin Violate, annihilate A loser to my eyes Obliterate, exterminate At last accept, denyFeel thy name as hell awakens Destiny, Inhale the Fire But we cross that line Into the crypt Total eclipse Suffer unto my apocalypse! Tyrants awaken my apocalypse! Demon awaken my apocalypse! Heaven awaken my apocalypse! Suffer forever my apocalypse!
LA MIA APOCALISSE
Claustrofobico, striscio fuori da questa pelle, un esplosivo potente raggiunge e spinge quella punta. Temi il mio nome: Sterminio; una profana grandinata di fuoco, così noi abbiamo attraversato quella linea  nella cripta, una eclissi totale. Soffro nella mia Apocalisse, una visione di morte, una rivelazione profetica, una morte magnetica, è attirata ancora più vicina. Temi il mio nome: Annientamento. Una desolante grandinata di fuoco, così noi abbiamo attraversato quella linea  nella cripta, una eclissi totale. Polverizzando il metallo, strappando la pelle, gettando via il corpo, manichino, spargendo sangue, sanguinando gas, carne mutilata, rompendosi la colonna vertebrale; il biglietto di san valentino gocciola sangue, volto frantumato, sputa sul vetro, rompilo in frantumi, sputalo, sputalo fuori. Cosa mi fa andare alla deriva un pò più vicino?  L’uomo morto prende il volante, cosa mi fa sapere che  è il momento di andare oltre?  Nato per ripeterlo finchè non lo sento, vedi attraverso la pelle le ossa che tremano, futuro e passato sono in disaccordo; carne caduta, ossa frantumate, inizio a vedere la fine. In Me. Claustrofobico, strisci fuori da questa pelle, duro esplosivo, allunga una mano e premi quello spillo. Violare, distruggere, tutte ferite nei miei occhi, cancellare, sterminare  come la vita stessa ha negat. Paura del tuo nome quando l’inferno si risveglia, il destino in una pioggia di fuoco, ma abbiamo attraversato quella linea  negli appigli, Eclisse totale, soffro nella mia apocaliss. Tiranno risveglia la mia apocalisse, demone risveglia la mia apocalisse, paradiso risveglia la mia apocalisse, soffro per sempre la mia apocalisse.

1 commento:

Ivan Pylat ha detto...

As nice blog,but you could have made this blog promptessay.com more cool if you could configure the language changer pluigin but all the same you have done a good job:)