THE JUDAS KISS
TRADIMENTO STORICO. The Judas Kiss, brano dinamico, potente ed infervorato da brucianti accelerazioni thrashy, sembra parlare senza doppi significati del tradimento di Giuda ai danni di Gesù Cristo, come il titolo lascia intuire: sarebbe la prima volta che i Metallica scrivono un testo su un episodio storico o, comunque, riferito ad un avvenimento tramandato dalla tradizione. Episodi bibilici come la venuta dei quattro cavalieri dell'Apocalisse o delle piaghe d'Egitto erano stati protagonisti di vecchi cavalli di battaglia come the Four Horsemen o Creeping Death, ma in entrambi i casi non vi erano dei veri e propri riferimenti a persone effettivamente artefici dei fatti, come invece accade per il brano in oggetto; il testo rimane però criptico e possiede diventi punti neri in fase di interpretazione, anche se certi versi tolgono campo ad ogni dubbio: 'Il veleno della vita malata morde dentro la tua vena fragile, interiorizza e decima, protegge e complica; Giuda vive, recita questo voto, sono diventato il tuo nuovo dio adesso. Ti ho seguito dall’alba del tempo, ho sussurrato i pensieri nella tua mente'. Curioso che Hetfield abbia scritto un testo che affonda le radici in temi religiosi, considerati i suoi vecchi 'problemi' con la dottrina cristiana imposta dai suoi genitori in età adoelscenziale; è anche vero che il brano può essere interpretato come semplice 'documentario', dedicato al tradimento di Cristo per mano di uno dei suoi discepoli, attratto dai denari ricevuti come taglia sulla testa del Nazareno.
THE JUDAS KISS
When the world has turned its back When the days have turned pitch black When the fear abducts your tongue When the fire's dead and gone So what now? Where do I head? When you think it's all said and done When you are the ostracized Selfish written, dead goodbyes Twisting of the tourniquet When the pieces never fit So what now? Where do I head? When you think it's all said and done Bow down Sell your soul to me I will set you free Pacify your demons Into abyss You don't exist Cannot resist The Judas kiss When the storm has blacked your sky Intuition crucify When the ego strips your reign Assasinate the living flame So what now? Where do I head? When you think it's all said and done Venom of a life insane Bites into your fragile veins Internalize and decimate Pitting it as complicate So what now? Where do I head? When you think it's all said and done Judas lives recite this vow I've become your new god now Follow you from dawn of time Whisper thoughts into your mind Watched your towers hit the ground Lured the children never found Helped your kings abuse their crown In the heart of evil man Plant the seeds of my own plan Strong and powerful will fall Find a piece of me in all Inside you all.
IL BACIO DI GIUDA
Quando il mondo ha voltato le spalle, quando i giorni sono diventati neri come la pece, quando la paura rapisce la tua lingua, quando il fuoco è morto e sepolto, cosa succede? Dove vado? Quando pensi che è tutto detto e fatto, quando sei escluso, egoisti tormentati e morti a cui dire addio, attorcigliati sul laccio; i pezzi non combaciano, inchinati, vendimi la tua anima, ti libererò; placa i tuoi demoni, nell’abisso tu non esisti, non puoi resistere, il bacio di Giuda. Quando la tempesta ha annerito il tuo cielo hai intuito la crocefissione; quando l’ego deruba il tuo regno assassina la fiamma vivente. Il veleno della vita malata morde dentro la tua vena fragile, interiorizza e decima, protegge e complica; Giuda vive, recita questo voto, sono diventato il tuo nuovo dio adesso. Ti ho seguito dall’alba del tempo, ho sussurrato i pensieri nella tua mente, ho osservato le tue torri colpire la terra, ho attirato i tuoi bambini mai trovati, ho aiutati i tuoi re ad abusare delle loro corone nel cuore dell’uomo debole. Pianta il seme del mio stesso piano, il forte e il potente cadranno, cerca un pezzo di me in tutto, in tutto te stesso.

1 commento:

Epì Paidèia ha detto...

Salve,

siamo un giornale online di arte e cultura chiamato Epì Paidèia, ci piace come scrivi e volevamo invitarti a collaborare con noi in forma occasionale inviandoci via email degli articoli scritti da te, li pubblicheremo a tuo nome inserendo il link del tuo blog.

Facci sapere, la nostra email è Epipaideia@hotmail.it